Tate

Coinvolgimento online degli appassionati d'arte

La Tate Gallery utilizza Pinterest per avvicinare gli appassionati di arte alle proprie collezioni, incrementare le vendite di biglietti e coinvolgere tutto l'anno i visitatori mediante contenuti di tendenza. Per entrare in sintonia con le ricerche dei Pinner, preservando al tempo stesso l'identità del proprio brand principale, la Tate combina Pin su opere d'arte con contenuti di tendenza "di ispirazione artistica" appartenenti al mondo della moda, del graphic design e della bellezza.

In particolare, generano un forte interesse i Pin con immagini grafiche a colori decisi e foto d'archivio di artisti famosi e dei loro atelier. Tra i Pin di maggiore successo della Tate vi sono installazioni o immagini che fanno "entrare" l'utente in uno spazio o in un ambiente.

“Utilizziamo Pinterest anche come strumento per l'aggiunta ai segnalibri e per dare risalto ai nostri contenuti preferiti del sito della Tate, tra cui film, articoli e quiz. La nostra attuale strategia è volta principalmente a generare traffico da Pinterest verso il nostro sito web", ha affermato Sofie Roberts, Digital Producer.

Questa strategia si sta rivelando valida: in media, i visitatori del sito web provenienti da Pinterest consultano due pagine a sessione e trascorrono un minuto sul sito (più dei visitatori che provengono da altri canali di referral). Un Pin particolarmente virale (un'immagine tratta da un film sull'artista Roman Ondak prodotto dalla Tate) ha generato più di 46.000 sessioni sul sito web della Tate, e ogni mese continua a generare sempre più engagement.

Sofie Roberts
Produttore digitale, Tate Modern
«Pinterest ci permette di curare un'esperienza visiva che avvicina le nostre gallerie al pubblico online e viceversa. Tra i nostri Pin di maggiore successo vi sono installazioni o immagini che fanno "entrare" l'utente in uno spazio o in un ambiente.»
Collaborare per attirare nuovi visitatori

Durante i periodi più importanti per la conoscenza del marchio nel corso dell'anno, la Tate collabora con altri brand e trendsetter per creare campagne che generino engagement e inducano all'azione. Ad esempio, in vista della mostra "The World Goes Pop" presso la Tate Modern, alcuni influenti Pinner ospiti sono stati invitati a creare Pin ispirati alla pop art in quattro delle principali aree di interesse dei loro follower di Pinterest. Wallpaper* ha aggiunto Pin di viaggi, It’s Nice That ha salvato Pin di arti grafiche, The Coveteur ha pubblicato contenuti su bellezza e stile, mentre il blog Disney Roller Girl ha aggiunto Pin sulla moda.

“Inoltre, i Pinner invitati hanno promosso la mostra e la bacheca Pinterest della Tate su tutti i loro canali, compresi blog, e-mail e social network, dando così ulteriore visibilità alla galleria. La bacheca The World Goes Pop è stata un'esplosione di vivaci opere di pop art e finora ci ha consentito di aumentare del 16% la nostra copertura su Pinterest mese dopo mese. Siamo molto entusiasti dei risultati”, ha dichiarato Jodie Kharas, Assistant Commissioning Editor.

Ispirare al di fuori la galleria

La Tate ha integrato in Pinterest anche la mostra "The World Goes Pop": infatti, la bacheca è stata messa in primo piano nella pagina di accesso alla rete Wi-Fi della Tate Modern. Quando i visitatori della galleria accedevano a tale rete, venivano informati della presenza della Tate su Pinterest e venivano invitati a trarre ispirazione dalla mostra tramite Pinterest anche una volta terminata la visita.

Le proposte della Tate
  • Collabora con utenti influenti per estendere la copertura dei tuoi Pin.
  • Promuovi il tuo account Pinterest nel materiale di marketing, tra cui email, siti web, app e materiale cartaceo.